Copertina

Dissertazioni fisiche

Varia

G. Leopardi

Nel 1811, l'anno in cui furono redatte le Dissertazioni fisiche , Giacomo Leopardi aveva tredici anni. Viveva nello stato più arretrato d'Italia, quello meno influenzato dalla ventata illuministica e rivoluzionaria, e in un ambiente sociale e culturale vetusto e ben poco vivace.

Com'è noto Leopardi, poco più che bambino, reagì a questo clima immergendosi nella biblioteca paterna e alimentando con lo "studio matto e disperatissimo" quel gusto per l'erudizione che anche in seguito gli venne riconosciuto al pari delle sue qualità di poeta e scrittore.

Le Dissertazioni fisiche , che appartengono a questo periodo della formazione giovanile, rendono conto del dibattito scientifico dell'epoca e costituiscono una testimonianza fondamentale del tessuto culturale da cui nascono le opere di maggior interesse e bellezza di Leopardi: qui infatti sono le basi da cui si svilupperà quel discorso organico e originale sulla Natura che tanta parte occupa nel pensiero leopardiano.

Dopo i Canti e le Operette morali , OTTO propone ora la pubblicazione di quest'opera nel segno di un pensiero attento ai legami fra evoluzione della scienza e discipline umanistiche.


1998

gratis

ISBN 8887503001

scarica