Apple. Se non lo vedi non ci credi.

Dart power supplyCari amici, 

oggi vi voglio raccontare una storia di ordinaria stupidità.

Una piccola startup (finsix.com) di Menlo Park, in California, ha sviluppato una tecnologia per costruire una cosa che a me, e a tutti voi che leggete, sicuramente farebbe comodo: un alimentatore per PC veramente (ma veramente) piccolo e potente, in grado per di più di alimentare più di un device contemporaneamente.

Chi di voi non si picchia quotidianamente con alimentatori, cavi e cavetti, alzi la mano, tanto sappiamo che mente.

Questa meraviglia è in fase di sviluppo, e gli inventori hanno appena lanciato il progetto su Kickstarter per tirare su i fondi per iniziare a fare sul serio.

Costa caruccio, ma li vale tutti, e io ne volevo uno. Ma. Che pc uso io? Un Mac. Che continuo a considerare il top disponibile sul mercato qui e ora.

Bene, la versione per Mac... non può esistere. O meglio, esiste, ad un prezzo spoporzionatamente più alto. E questo perchè i connettori dei Mac sono coperti da brevetti e controbrevetti, e non vengono dati in licenza... Quindi l'unico modo per rendere un alimentatore di terze parti compatibile è acquistare un alimentatore Apple, togliergli il cavo e montarlo sul nuovo alimentatore. Cosa che i ragazzi di Finsix sono anche disposti a fare, ma che è la cosa più stupida (e costosa) del mondo!

Apple: i tuoi prodotti li adoro, la tua politica commerciale mi fa ribrezzo.

Come mi fa specie un "mercato" in cui una siffatta pratica sia da considerarsi normale, e mi chiedo: ma quanto sarebbe migliore il mondo se potessimo fare a meno di questa folle economia di mercato? Vabbè, la smetto e torno a chinarmi sul fatturato.

Categorie

internet opendata piemonte web jeff php programmazione tutorial curiosita governance vim cucina sviluppo apple hardware imac crisi economia politica torino didattica flash illustrazione ricorrenze lapalisse novita release informazione html5 javascript website musica mootools mercato societa vita lavoro HMI interfaccia utente gino gino-news gino-multimedia modernità usa burocrazia jquery django testing libri nova americana etica impresa solidarietà css comunicazioni trasloco ufficio vita sociale entropia immagini fotografia concorso polymer webcomponents programming crowdfunding progetti finanziamento fallimento opensource deploy otto python