Tommy, can you hear me?

Quando avevo 14 anni mia sorella con un di lei fidanzato mi portò al cine a vedere The Kids Are Alright, docufilm (come si dice oggi) sulla storia degli Who.

Io scelsi che gli Who sarebbero stati il mio gruppo con cui crescere. Pensa se mi avessero portato a vedere un film con Romina Power, che disastro...

Da li, per tutto il liceo e poi anche dopo, ascoltavo gli Who (alternandoli con gli Skiantos), compravo tutti i dischi degli Who, i libri e le cianfrusaglie. Mi ero fatto fan.

Mi ero messo il cuore in pace che non li avrei mai sentiti dal vivo, anche perché Keith Moon era già morto e poi è anche morto John Entwistle.

Fino a che qualche giorno fa Davide (www.folkclub.it) mi ha detto del concerto di Roger Daltrey, Tommy + more, al Colosseo (quello di Torino) e così mi sono preso il biglietto, quas'ultima fila in galleria per mere ragioni economiche.

Una settimana spesa a risentire Tommy, a rivedere i DVD, a riguardare le foto, per poi l'emozione del concerto.

Prima lassù, poi più in basso in galleria, poi, fanculo, giù in platea sotto il palco!

E' vero, Roger Daltrey ha 68 anni e fa il ragazzo sul palco. Ma io ne ho 45 e faccio il gadano sotto il palco. Quindi, viva la gerontocrazia, alla faccia di Renzi e dei rottamatori. Mi sono sentito così bene, ma così bene ad essere un vecchio giovane...

Ora almeno 1/4 degli Who l'ho stato nella stessa stanza, se così si può dire.

(per altre foto, vedere il mio account Flickr)

Categorie

internet opendata piemonte web jeff php programmazione tutorial curiosita governance vim cucina sviluppo apple hardware imac crisi economia politica torino didattica flash illustrazione ricorrenze lapalisse novita release informazione html5 javascript website musica mootools mercato societa vita lavoro HMI interfaccia utente gino gino-news gino-multimedia modernità usa burocrazia jquery django testing libri nova americana etica impresa solidarietà css comunicazioni trasloco ufficio vita sociale entropia immagini fotografia concorso polymer webcomponents programming crowdfunding progetti finanziamento fallimento opensource deploy otto python